Un’unica grande ossessione: la letteratura

MATEO AGUIRRE BENGOECHEA Buenos Aires, 1880 – Comodoro Rivadavia, 1940 Proprietario di un’enorme estancia nella provincia del Chubut, che amministrò personalmente e alla quale pochi amici ebbero accesso, la sua vita fu un enigma oscillante tra il bucolico-contemplativo e la personificazione del titano. Collezionista di pistole e di coltelli, amava la pittura fiorentina e detestava, … Leggi tutto Un’unica grande ossessione: la letteratura

Giocando coi generi

2.666, capolavoro postumo dello scrittore cileno Roberto Bolaño, si presenta come una compilation di pezzi di varia lunghezza. E’ però un’opera “sinfonica” in cui Bolaño non racconta una storia coerente, ma è più interessato alla ricerca e allo sviluppo di temi. Un’opera “immensa” di stupefacente ambizione espressamente composta di cinque libri distinti tra loro che … Leggi tutto Giocando coi generi